I Vini per l’Anguilla in Umido - BWined
Vini per l’Anguilla in Umido

I Vini per l’Anguilla in Umido

1

Tempo di Natale, per molti anche tempo di Anguilla in umido o Capitone.

Non posso assolutamente trascurare gli abbinamenti per una pietanza così rinomata e classica.

Quindi … seguitemi per conoscere alcuni ottimi Vini per l’Anguilla in Umido.

 

I Vini per l’Anguilla in Umido: che Caratteristiche cercare nel Vino?

Anguilla in Umido
Anguilla in Umido

Per questo abbinamento natalizio abbiamo bisogno di un vino sapido ma non troppo, di buona freschezza, mediamente strutturato, per contrastare la grassezza del pesce e tener testa alla sua tipica saporosità.

Un vino troppo sapido andrebbe a esasperare la salinità della pietanza, pertanto, proprio per questo, è bene puntare anche su un vino dotato di buona acidità, caratteristica che contribuisce non solo a mitigare la tendenza dolce, ma lavora in sinergia con la mineralità del vino per alleviare la sensazioni di grassezza nei cibi (per chiarimenti sulla tecnica di abbinamento cibo vino guarda qui!).

Il Capitone natalizio è una pietanza caratterizzata anche da una certa untuosità, per la presenza della salsa al pomodoro, e proprio per questo motivo anche un buon rosso può nobilitare il tipico sapore del piatto, a patto che non si tratti di un vino troppo intenso e strutturato.

Di solito, infatti, come Vini per l’Anguilla in umido si suggeriscono i rossi frizzanti dell’Emilia Romagna, come il Lambrusco Mantovano o la Bonarda dell’Oltrepò Pavese.

Tuttavia i possibili abbinamenti possono essere molti di più, per il momento ne ho trovati, sperimentati e davvero gustosi.

Curiosi di conoscere i vini bianchi e rossi perfetti per l’Anguilla in Umido?

Li trovate tra qualche riga …

 

I Vini per l’Anguilla in Umido: i Migliori Abbinamenti Provati (finora!)

 

Nero Buono - Pietra Pinta ottimo vino per capitone
Nero Buono – Pietra Pinta

1. Nero Buono 2017 – Pietra Pinta

Grande rapporto qualità prezzo per questo vino ottenuto dall’omonimo vitigno autoctono del Lazio, splendidamente riscoperto e proposto dalla Cantina Pietra Pinta.

Il Nero Buono è un vitigno a bacca rossa pressocchè sconosciuto a molti, che si sta pian piano riscoprendo attravero la sua elaborazione in purezza nella realizzazione di vini di qualità … e quale occasione migliore se non il Natale per scoprire questa chicca enoica italiana?

Il Nero Buono 2017, di Pietra Pinta, indossa una veste rosso rubino, proprio Natalizia, che regala profumi dolci e fruttati di fragole e lamponi, accompagnati da golose note tostate e speziate di cacao, menta e cannella.

Un sorso decisamente equilibrato, da cui risalta, con note di scorze d’arancia, una bella sapidità che richiama la terra bagnata e la grafite.

Un tannino ancora leggermente acerbo, ma assolutamente perfetto nel mitigare l’untuosità dell’Anguilla in Umido.

In questo vino, sapidità e tannicità vanno a braccetto, in piena sintonia, regalando un abbinamento davvero perfetto e, quel che è più importante, gustosissimo.

Se avete sempre trovato il tipico Capitone, troppo grasso, assaggiatelo in abbinamento al Nero Buono di Pietra Pinta: davvero un’altra storia, dove vincono succulenza, sapore e freschezza gustativa.

Provatelo e raccontatemi com’è andata!

Trovate questo ottimo rosso, qui, a circa 8 Euro.

 

Fiano di Avellino Ex Cinere Resurgo 2017 - Terredoro
Fiano di Avellino Ex Cinere Resurgo – Terredoro

2. Fiano di Avellino Ex Cinere Resurgo 2017 – Terredoro

Ecco stavolta un classico campano dell’Irpinia.

Questo Fiano di Avellino così giovane presenta già un’ottima sinergia tra corpo, morbidezza e freschezza.

Profumi di frutta nostrana ed esotica dominano il bouquet: pera kaiser, mela gialla, albicocca e mango.

Solo apparentemente nascosti dalle intense note fruttate, emergono poi decisi i profumi di erbe aromatiche, tra cui basilico, maggiorana e dragoncello.

Un sorso perfettamente coerente con l’olfatto, dove ritroviamo l’apparente dolcezza della frutta  e tutta l’intensità delle erbe, a condire un assaggio dotato di subitanea freschezza e verve sapida che scivola lento su note fresche di origano.

Un gusto ben equilibrato e morbido, con la giusta acidità a opporsi alla tendenza dolce dell’Anguilla in Umido e una persistente scia sapida, con note di frutta ed erbe, a rinfrescare il grasso assaggio.

Un vino che nobilita tavola e tasche: lo potete trovare online qui, a 14 Euro.

 

Duna della Puia Fortana - Mariotti3. Duna della Puia Fortana dell’Emilia 2015 – Azienda Vitivinicola Mariotti

Una piccola perla emiliana che ho avuto la fortuna di scoprire di recente: la Fortana o uva d’oro, proveniente da una delle storiche e rinomate vigne delle sabbie, coltivate ancora a piede franco, poiché sopravvissute all’attacco della fillossera.

Un vino davvero perfetto ad accompagnare il gusto tipicamente grasso, untuoso, saporito dell’anguilla in umido.

Profumi di frutti rossi freschi, fragoline e melograno, e petali di rosa, seguiti a ruota da un variegato ensemble di erbe aromatiche e spezie leggere, tra cui scorgiamo l’origano e l’alloro essiccati, il bastoncino di liquirizia e un pizzico di pepe nero.

Al gusto, scopriamo un rosso davvero fresco, leggero e saporito, che si beve con facilità incredibile.

Un rosso che regala al palato una piacevole scia sapida e un finale di bocca amarognolo, con note di erbe aromatiche, caratteristiche ottime nell’animare la dolcezza dell’anguilla e dei pomodori San Marzano usati per questa ricetta.

Un vino con un buon nerbo tannico, perfetto per asciugare l’untuosità del Capitone.

Lo potete scoprire, acquistandolo qui, a circa 10 Euro.

 

Se poi amate l’anguilla arrostita, anziché in umido, abbinatele una versione frizzante dell’uva Fortana, come la Surliè 2017, sempre dell’Azienda Vitivinicola Mariotti!

 

Cheers!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.