Scopri 6 Vini per il Tiramisù! - BWined

Scopri 6 Vini per il Tiramisù!

2

6 Vini per il Tiramisù

Finalmente parliamo di dessert … e che dessert! Un delizioso tiramisù con quella sua consistenza dolcemente cremosa, quel suo tocco liquoroso e quel pizzico d’amarezza caffeinosa … Che cosa possiamo aggiungere? Ovviamente un vino! Oggi non mi perdo in chiacchiere e vi parlo di ben 6 Vini per il Tiramisù.

Quindi cominciamo con …

1. Vini per il Tiramisù: Moscato d’Asti Tacco 12 2017 – Scarpa

vini per il tiramisù: moscato tacco 12Iniziamo con il vino dolce più delicato e fresco in abbinamento al Tiramisù.

Chi l’ha detto che il Moscato d’Asti si apre solo a Natale e solo in abbinamento al Pandoro?

E’ vero che, di solito, il Moscato d’Asti si abbina molto bene ai dolci lievitati e ai pasticcini alla crema per la sua bella freschezza e i suoi profumi delicatamente fruttati e floreali.

Tuttavia, come nel caso del Moscato d’Asti Tacco 12 di Scarpa, gli aromi, i sapori e la struttura reggono bene il gusto del Tiramisù.

Il Tacco 12 è un Moscato piacevolissimamente fruttato, con note di mela renetta e pera abate, caramella mou e lievi cenni speziati di liquirizia che ne mitigano la dolcezza aromatica.

All’assaggio è davvero piacevolmente cremoso, con una struttura leggera esaltata da un buon equilibrio tra acidità e sapidità.

Un Moscato dolce e, allo stesso tempo, deliziosamente fresco, perfetto per esaltare il gusto della crema del Tiramisù.

Dimenticavo … la bottiglia è fantastica! Probabilmente me l’hanno regalato perché è l’unico tacco 12 che riesco a portare. Comunque è stato un regalo fantastico.

Pensateci se dovete fare un regalo a una lady amante del buon vino … e del Tiramisù.

Lo potete trovare qui all’ottimo prezzo di circa 9 Euro.

 

2. Vini per il Tiramisù: Puglia Primitivo Passito IGT 2015 – Cantina Arianovini per tiramisù: primitivo passito - cantina ariano

E’ un Primitivo passito dolce ma non troppo. E non potrebbe essere altrimenti per abbinarsi adeguatamente con il tiramisù. La grassezza – che tanto ci piace – di questo dolce trova in questo passito quella nota di freschezza che gli permette di restare piacevole anche dopo numerosi assaggi.

Il Primitivo Passito della Cantina Ariano accompagna il tiramisù con un penetrante bouquet di frutta scura.

Prugne,ciliegie e more spuntano dal bicchiere e ci accompagnano anche all’assaggio dove, a questa componente fruttata dolce e delicatamente acidula, si aggiungono delle note speziate dolci che richiamano la cannella.

Con questo profilo organolettico e una struttura densa e vellutata è un passito perfetto con il classico tiramisù. Provate e ditemi.

Lo potete trovare online qui, all’ottimo prezzo di circa 15 Euro.

 

3. Vini per il Tiramisù: Dindarello 2016 – Maculan

Un Moscato Veneto tutto da bere.

vini per tiramisù: dindarello - maculanE’ uno di quei passiti profumatissimi che si beve con incredibile facilità e piacevolezza.

Il bouquet aromatico del Dindarello cattura anche i più scettici: pesca percoca, albicocche secche, petali di garofano essiccati, miele d’acacia, noce moscata, cannella, zucchero a velo e un pizzico di vaniglia.

Questi sono tutti profumi che sembrano ricordare la preparazione di una crostata alla frutta e, in effetti, il Dindarello è un passito che accompagna benissimo la pasticceria secca e, in particolar modo, le crostate di frutta.

Tuttavia, avendo avuto modo di provarlo tante volte, la sua piacevole freschezza mi ha spinto a provarlo anche con il tiramisù.

Ebbene, l’esperimento si è risolto  positivamente, questo Moscato passito regge benissimo il gusto intenso del tiramisù, riuscendo ad alleggerirne la struttura in modo che ogni boccone sembri una piuma.

Lo potete trovare online qui a 16 Euro.

 

4. Vini per il Tiramisù: Refrontolo Passito 2010 – Colvendràvini per il tiramisù: refrontolo passito colvendrà

Uno degli abbinamenti più riusciti con il classico tiramisù e davvero fantastico per il suo incredibile rapporto qualità – prezzo. Ecco, questo delizioso passito si può comprare al prezzo di circa 18 euro.

Con il suo profumo di ciliegia sotto spirito,confettura di mirtilli, uvetta sultanina, viola appassita e delicate note vegetali di eucalipto, quello di Colvendrà è un passito che smorza la tendenza lievemente amaricante del caffè presente nel tiramisù, esaltandone i profumi della crema e del cacao spolverato.

Questo è un passito che non puoi definire solo dolce!

All’assaggio risulta immediata la freschezza e la leggerezza che mitiga nettamente la dolcezza dei sapori, rendendoli ancora più gradevoli e piacevolmente persistenti.

Un binomio davvero gustoso dove il Tiramisù acquista in sapore e leggerezza.

 

vini per il tiramisù: cashmere - elena walch5. Vini per il Tiramisù: Cashmere 2013 – Elena Walch

Un altro passito ma un sorso completamente diverso: stavolta abbiamo un vino da dessert prodotto da uve bianche di profumatissimo Gewürztraminer.

Un  profilo organolettico variegato e complesso con una quantità inebriante di profumi e sapori.

Non chiamiamelo solamente vino dolce, ma scoperta sensoriale!

Se ci fermiamo un attimo solo ad annusare questo passito scopriremo profumi deliziosi e inaspettati: cedro candito, miele all’arancia, pesche sciroppate formano un bouquet fruttato dolce e penetrante, arricchito da note floreali di rosa tea, mimosa e camomilla e da sentori vegetali, speziati e tostati di melissa, vaniglia e caramello.

All’assaggio emergono soprattutto le note fruttate dolci, stemperate dalla freschezza delle note vegetali e speziate che rendono il sorso più leggero e penetrante.

Un passito da vera festa, lo potete trovare qui a 59 Euro.

Se anche decidete di regalarlo, fate un figurone … giusto un suggerimento 😉

 

6. Vini per il Tiramisù: Montefalco Sagrantino Passito 2011 – Napolinivini per il tiramisù: montefalco sagrantino - napolini

Chiudo in bellezza con uno dei miei abbinamenti preferiti.

Questo Sagrantino di Montefalco ha tutto ciò che serve per esaltare al massimo il gusto del tiramisù.

Al naso si sentono subito le note fruttate … ma c’è ben altro dietro a queste: note dolci di marmellata di visciole e more lasciano il posto a note agrumate di cedro e scorza d’arancia e, a chiudere, note vegetali di mirto e gelso. All’assaggio prevalgono i sapori fruttati, resi più intensi e meno dolci da delle note speziate, appena percettibili al naso, di cannella e anice stellato.

Un sorso intenso e persistente con una forte spalla acida che aiuta a mitigare la grassezza del dessert esaltandone profumi e prolungandone il gusto.

Lo trovate qui a circa 26 Euro.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti è piaciuto l'Articolo? Condividilo!