Vino per piatti vegani Archivi - BWined
Vino per la Pasta con le Cipolle

Un ottimo Vino per la Pasta con le Cipolle

In un momento in cui anche fare la spesa può essere un problema o una preoccupazione, cogliamo l’attimo per ricordarci della bontà di alcune ricette dalla semplicità disarmante.

Ora è proprio l’occasione giusta per scoprire un ottimo Vino per la Pasta con le Cipolle.

Veramente pochi ingredienti, economici e di facile reperibilità, con cui è possibile creare un piatto saporito che mette buonumore senza appesantire.

Con il vino bianco, tutto italiano, protagonista di oggi, potrai sublimare la familiare gustosità di questa ricetta.

Scopriamolo insieme!

Lugana Ca' de Rocchi 2018 Un ottimo Vino per la Pasta con le Cipolle
Lugana Ca’ de Rocchi 2018

Il Lugana Ca’ de Rocchi di Tinazzi: Colore, Profumi e Gusto

Un bianco che ha lo charme di una vacanza al lago, capace di risvegliare le emozioni di un vero picnic: sensazioni che si possono facilmente ripercorrere anche in casa. Grazie a un calice colmo di questo tipico Lugana scoprirai i profumi dei fiori di campo, della mimosa appena fiorita, delle mele Golden croccanti e della scorza di limone. Percezioni floreali e fruttate che si ampliano con penetranti note di erbe aromatiche e accenni minerali che quasi ricordano la pietra pomice.

Un vino dal gusto equilibrato, fresco, arricchito da una delicata sapidità e caratterizzato da una persistenza gustosa, morbida e balsamica, con ricordi di salvia e frutta croccante.

Lo possiamo rendere ancora più avvincente? Certo! Grazie ai seguenti abbinamenti!

Il Lugana Ca’ de Rocchi di Tinazzi: un ottimo Vino per la Pasta con le Cipolle e oltre …

Il Lugana Ca’ de Rocchi è un bianco setoso e dallo charme delicato, perfetto nell’arricchire ricette vegetariane e a base di pesce. In particolare, trovo che, accanto alla semplicità di una pasta alle cipolle, riesca a conferire alla ricetta un incredibile e brioso sprint aromatico, regalando un pizzico di salinità in più e delle deliziose note d’agrumi e di erbe officinali, più che capaci di vivacizzare la tendenza dolce di cereali e cipolle.

Un binomio in cui ci troviamo a scoprire, con piacere, una lunga persistenza aromatica e una leggerezza al palato carica, allo stesso tempo, di tanto sapore.

Non solo pasta e cipolle, però! Questo Lugana si abbina bene anche a una delicata sogliola alla mugnaia, a un risotto con gamberi o funghi, a del persico gratinato e, in generale, a tanti pesci cotti velocemente in padella, al forno e alla griglia!

Un vino perfetto  per ricette genuine, rapide e naturali: perché anche dai piatti più semplici e casalinghi possono venir fuori degli abbinamenti incredibilmente squisiti!

Trovate il Lugana  Ca’ de Rocchi facilmente online, qui ad esempio, a circa 9 Euro.

Cheers!

4 Vini per San Valentino

4 Vini per San Valentino per Tanti Abbinamenti Indimenticabili

Ecco giunto l’annuale appuntamento con la strenua ricerca dei migliori Vini per San Valentino.

Sia ben chiaro, il San Valentino è proprio una bella scusa! Infatti, è sempre il momento ideale per andare a caccia di chicche enoiche golose!

Per questa ricorrente e sfiziosa occasione, che ci offre la giustificata opportunità per bearci di inedite delizie vinose, mi sono posta l’obiettivo di individuare 4 vini, dall’antipasto fino al dolce, perfetti nell’accontentare gusti diversi.

Che si decida di mangiare pesce, carne, verdure o ingredienti e portate rientranti in tutte queste tipologie, nella lista seguente troverai sicuramente il vino che saprà ingolosirti, dotato di una personalità affascinante, in grado di consegnare ai posteri anche questo San Valentino 2020.

Pronto per un nuovo viaggio all’insegna del gusto e della passione?

Via …

Il Sely di Masseria del Feudo: perfetto per dei finger food con mozzarella e gamberi

Giuro! E’ un caso che la mia proposta “effervescente” riveli una tonalità rosa! Se non sei amante di questo colore, specie se abbinato alle parole “San Valentino”, porta pazienza, perché questo Rosé siciliano, a tutto Nero d’Avola, ha carattere da vendere.

Il Sely di Masseria del Feudo - Vini per San Valentino
Il Sely di Masseria del Feudo

Sei di fronte a un vino rifermentato naturalmente, prima in acciaio e poi in bottiglia, con l’impiego di lieviti indigeni, senza alcun dosaggio zuccherino. Un rosato frizzante, dotato di un’effervescenza discreta e di una profumazione molto meno timida. Il Sely avvolge con degli aromi potenti e variegati che richiamano le fragoline di bosco, il pompelmo rosa, le erbe aromatiche, lo zenzero e il pepe bianco.

Un vino che avvolge il palato in un assaggio cremoso e dotato di una persistenza fresca, con ricordi agrumati e accenni stuzzicanti di salvia.

Il Sely è perfetto per rendere ancora più appetitoso il gusto riccamente genuino di una mousse di bufala con gamberi saltati: un assaggio di questo appetizer, in abbinamento a un sorso di questo rosé, per una sinfonia di sapori che ripercorre ogni passo tra i ricordi del bosco e i profumi della campagna, per concludere con quelli – inconfondibili – del mare.

Se poi preferisci abbinarlo a ricette vegetariane o a base di carne, accompagnalo a una tempura di verdure, a del tofu fritto o a un’insalata di pollo con crema al radicchio.

Un vino che convince nel gusto e anche nel prezzo.

Lo puoi trovare online facilmente, qui ad esempio, a circa 12 Euro.

Il Millesimato Brut d’Antan Rosé: un gran Metodo Classico per dei Primi Piatti gourmet, a base di pesce e di carne

Per accompagnare il tuo primo piatto di San Valentino, non chiederti se “Rosso” o “Bianco”, sii Rosé.

Brut Millesimato Rosé d'Antan - La Scolca - Vini per San Valentino
Brut Millesimato Rosé d’Antan – La Scolca

Il colore rosa, quando si parla del Millesimato Brut d’Antan Rosé di La Scolca è sinonimo d’imperitura classe e, soprattutto, di gusto infinito. Un Metodo Classico che sprigiona un’inconfondibile sinfonia di profumi, in cui risuonano delle note che  ricordano il mare, le erbe, le spezie, i dolci e i frutti di bosco.

In un calice del Rosé d’Antan puoi stringere amicizia con le fragoline di bosco e le giuggiole, con le violette e i garofani, con i capperi e i pomodorini secchi, con un croissant speziato  e farcito di crema al burro.

Un’aromaticità che ritrovi tutta in un assaggio di grande equilibrio, dotato di una lunga persistenza sapida, con ricordi quasi salini.

Un vino così buono e armonioso che sa abbinarsi praticamente a tutto!

Accompagnalo a dei maki con astice fresco e salsa Philadelphia, con una tartare di tonno e pistacchi, con delle linguine all’aragosta, con dei ravioli ripieni di cotechino e salsa al burro e salvia o con delle costolette d’agnello fritte e profumate alle erbe.

Un vino che mette d’accordo gli amanti della terra e del mare e, in generale, praticamente chiunque abbia la fortuna di assaggiarlo!

Lo puoi trovare online, qui, a circa 54 Euro.

Il Barolo Monvigliero di Giovanni Sordo: un Rosso perfetto per Primi e Secondi di carne ricchi e saporiti

Barolo Monvigliero - Giovanni Sordo - Vini per San Valentino
Barolo Monvigliero – Giovanni Sordo

Un Barolo ricco ed equilibrato, dalla personalità calda e speziata, appena addolcita da note di prugne mature, datteri e lamponi ancora succosi. Un rosso potente, polposo, morbido ed equilibrato da una freschezza ancora bella vivace, per un assaggio che non stanca.

Il Monvigliero di Giovanni Sordo è uno di quei Barolo che puoi osare con primi importanti così come su secondi di carne saporiti e succulenti.

Un rosso delizioso nell’accompagnare la golosità di un risotto con noci su fonduta di Castelmagno, di una tagliata con fichi caramellati e aceto balsamico, di un filetto di manzo con porcini e tartufo nero o di un classico brasato al barolo.

Lo trovi online, come qui ad esempio, a circa 50 Euro.

Il Marzemino di Refrontolo Passito Fervo: perfetto per i dolci con frutti di bosco, fragole e cioccolato

Concludiamo in dolcezza con un assaggio enoico che non può mancare in un momento di romanticismo.

 Marzemino di Refrontolo Passito Fervo  - Astoria - Vini per San Valentino
Marzemino di Refrontolo Passito Fervo – Astoria

Il  Fervo, un Marzemino di Refrontolo passito, prodotto da Astoria, racconta una dolcezza per nulla scontata, accompagnata da una freschezza che lo fa terminare in un soffio, grazie a una carica cioccolatosa e balsamica davvero appetitosa.

Un vino che appare leggero ma che, a ogni sorso, sfodera una carica poderosa che richiama i frutti di bosco, le erbe della macchia mediterranea e il celebre oro di Montezuma.

Un passito così, rinfrescante e intenso, è la scelta ideale per una minicake ai frutti di bosco, guarnita con scaglie di cioccolata fondente, una naked cake cioccolato e fragole o per una sfiziosa cream tart con cioccolato e fragole.

Un modo più che godurioso per concludere un momento di puro piacere.

Come vino da dessert, ha anche un prezzo favoloso … se sei in dubbio tra 1 o 2 bottiglie, abbonda pure 😉

Puoi  trovarlo facilmente online, qui ad esempio, a soli 12 Euro.

Naked Cake con Fragole e Cioccolato - Vini per San Valentino
Naked Cake con Fragole e Cioccolato

Con questi Vini per San Valentino sei pronto/a a una giornata all’insegna del gusto!

Cheers!

6 vini perfetti per piatti vegetariani

6 Vini Perfetti per Piatti Vegetariani

 

Quando si parla di abbinamenti cibo – vino sembra che i piatti vegetariani vengano spesso dimenticati.

Oggi cerco di rimediare a questa imperdonabile svista … dal momento che ci sono tantissimi vini in grado di sposarsi perfettamente non solo con piatti vegetariani ma addirittura vegani!

I 6 vini di cui vi parlo oggi, esaltano il gusto di 6 preparazioni culinarie vegane e vegetariane, dove troviamo le verdure da sole o in accompagnamento a pasta e affini.

Zucchine, carote, pomodori, bieta, spinaci, cavolo, carciofi, radicchio … qualunque siano le verdure di stagione che volete utilizzare per guarnire le vostre paste, un riso o il couscous, o per preparare semplicemente degli antipasti al gratin e delle fritture, oggi vi presento 6 vini che ne sposano benissimo l’aromaticità e il gusto.

6 vini piacevoli, con un buon rapporto qualità prezzo e facilmente reperibili.

Vediamoli insieme!

 

1. Pinot Grigio Vigne Orsone – Bastianich

Un vino che conquista subito per la sua lunga e piacevole sapidità: un vino saporito e beverino che ben sposa l’aromaticità delle verdure. Profumi di mela golden, margherita e polline accompagnano piacevolmente l’assaggio che chiude su delle persistenti e dolci note fruttate.

La pietanza vegetariana con cui si abbina meglio? Senz’altro il couscous di verdure.

Lo potete trovare online qui, al prezzo di circa 10 Euro.

 

2. Chardonnay – Castello di Torre in Pietra

Dal Lazio ecco che arriva questa interessante e versatile versione di Chardonnay.

Lo Chardonnay biologico del Castello di Torre in Pietra è un bianco che si può bere in tantissime occasioni, per la sua capacità di sposarsi con ingredienti e pietanze diverse.

Un bianco improntato su note fruttate di pera e mela, con qualche accenno di limone, percepibile soprattutto all’assaggio, fresco e deliziosamente sapido.

Per queste sue qualità è un vino che accompagna benissimo un timballo di pasta vegetariano.

Lo potete trovare sul sito del produttore al prezzo di circa 6 Euro.

 

3. Chiusolillo – Giancarlo Ceci

Dalla Puglia invece arriva lo Chardonnay biologico Chiusolillo di Giancarlo Ceci.

Il Chiusolillo è un altro bianco estremamente beverino e di facile abbinamento.

Per i suoi profumi semplici e netti di melone, pesca e fiori di campo, la sua buona acidità e la sua netta mineralità è un vino che si accosta bene alla delicatezza, all’aromaticità e al sapore delle verdure.

La morte sua in termini d’abbinamento? Le verdure gratinate!

Lo potete trovare online qui, direttamente sul sito del produttore, al prezzo di 8 Euro.

 

 

4. Grechetto Superiore Bianco del Cavaliere – Cantina Todini

Cercate un vino che si abbini bene ai carciofi?

Quando si vuole abbinare una pasta o un riso ai carciofi quello che vi serve è un bianco impostato su profumi fruttati e un gusto morbido e delicatamente citrino.

D’altronde sappiamo che l’acidità del limone, in piccole dosi, sposa bene il gusto intenso e ferroso del carciofo.

Il Bianco del Cavaliere della Cantina Todini ha tutte queste caratteristiche e si abbina benissimo a un gustoso piatto di ravioli ai carciofi, come quelli di questa deliziosa ricetta.

Aromi intensi di pesca gialla, melone e ananas, seguiti all’assaggio da note di limone, accompagnano con la giusta morbidezza le note amare dei carciofi, esaltandone il sapore.

Lo potete trovare online qui, sul sito del produttore, al prezzo di circa 10 Euro.

 

Infine … per chi preferisce le bollicine

 

5. Malvasia Frizzante 2015 – Torre Fornello

Con un fritto di verdure la scelta migliore è senz’altro questa!

Una malvasia che al naso richiama la mela renetta, le margherite e i fiori di mandorlo e che, con i suoi frizzanti profumi, esalta l’aromaticità delle verdure.

Una malvasia davvero piacevole all’assaggio, con una bella acidità e una sapidità non invadente riesce a mitigare la pesantezza della frittura senza cancellare il gusto delle verdure.

La potete trovare online qui, al prezzo di 9 Euro.

 

6. “Senior” Valdobbiadene Prosecco Millesimato Extra Dry- Bortolomiol

Abbinare il radicchio vi sembra un’impresa difficile?

Fidatevi del gusto di questo ottimo Prosecco: fresco, sapido e morbido con note di agrumi all’olfatto, seguite da un intenso aroma e gusto fruttato che ricorda l’ananas, la pesca e il melone.

Un Prosecco fresco ma allo stesso tempo morbido, con un’intensa aromaticità perfettamente in grado di accompagnare un bel risotto al radicchio senza far emergere le note amaricanti di questo ortaggio.

Lo potete trovare online qui, al prezzo di circa 8 Euro.

vino perfetto per la pasta zucca e spinaci

Un vino perfetto per la pasta zucca e spinaci

Ecco a voi un vino perfetto per la pasta zucca e spinaci: una nuovissima prova di abbinamento che vede protagonisti un primo piatto vegetariano con verdure di stagione e, ovviamente, un ottimo vino da produzione bio.

Pasta zucca e spinaci
Pasta zucca e spinaci

Per tutti gli amanti dei primi piatti semplici e a base di sole verdure, quello di oggi è sicuramente un abbinamento da non perdere … chi ha mai detto che il buon vino vada gustato solo con ingredienti saporiti e costosi?

Nella preparazione di tantissime pietanze, che rientrano perfettamente nella tradizione culinaria italiana, le verdure giocano spessissimo un ruolo fondamentale e questo avviene anche nell’abbinamento cibo vino: la speciale aromaticità di tanti ortaggi e verdure ci offre molte volte un connubio di profumi e sapori incredibili che vengono esaltati ancora di più in compagnia del vino giusto.

Questo è proprio ciò che accade abbinando una pasta zucca e spinaci con … scopritelo leggendo oltre!

 

Il Sauvignon di Trediberri: Profumi e Gusto

Il Sauvignon di Trediberri è caratterizzato da una buona struttura, ereditata dal magnifico terreno marnoso-argilloso in cui affonda le radici il vigneto da cui provengono le sue uve: lo stesso terreno da cui prendono vita le uve di Nebbiolo con cui viene prodotto il Barolo di La Morra.

Sauvignon 2014 - Trediberri
Sauvignon 2014 – Trediberri

E’ un Sauvignon leggero, delicato all’assaggio ma tanto profumato: un vino improntato su sensazioni gustative fruttate, dolci e delicatamente iodate, piacevolmente persistenti dopo l’assaggio.

Sono ben percepibili all’olfatto e al gusto le sensazioni fruttatedella pesca gialla matura, dell’albicocca, quelle florealidella mimosa e della ginestra, le intense note minerali che ricordano il calcare fossile, mentre sono sicuramente meno presenti, rispetto a quanto normalmente ci si aspetterebbe da un Sauvignon, i sentori vegetali.

Il Sauvignon di Trediberri è davvero morbido, privo di quell’intensa freschezza che spesso contraddistingue i suoi parenti altoatesini, ma caratterizzato da una decisa e gustosa sapidità.

 

Il Sauvignon di Trediberri: un vino perfetto per la pasta zucca e spinaci

Un vino che ravviva perfettamente il gusto della zucca … d’altro canto non è la prima volta che il Sauvignon, con la sua aromaticità, esalta alla perfezione il gusto di questo ortaggio ottobrino.

Per non parlare dell’ottima fusione di sapori tra il vino e gli spinaci: la morbidezza particolare di questi Sauvignon unita ai suoi intensi profumi ne smorza delicatamente il gusto ferroso e amarognolo.

In questo abbinamento cibo vino troviamo un perfetto bilanciamento tra delicatezza e gusto che rende anche questo semplice primo piatto vegetariano degna di una tavola di festa.

Potete provare il Sauvignon di Trediberri con tante varianti di utilizzo degli stessi ingredienti: degustatelo con degli gnocchi zucca e spinaci, con una lasagnetta zucca o spinaci oppure anche con dei tortelli ripieni di zucca e conditi con degli spinaci saltati.

Scegliete e assaporate con piacere!

 

Cheers!