vino per coniglio al rosmarino Archivi - BWined
La Falanghina del Sannio di Fontanavecchia: i Migliori Abbinamenti

La Falanghina del Sannio di Fontanavecchia: i Migliori Abbinamenti

Il potere consolatorio e rallegrante del vino diventa semplice verità nell’abbinamento di oggi che ha come protagonista la Falanghina del Sannio di Fontanavecchia, annata 2018.

Un vino sicuramente noto, premiato già con i 3 grappoli del Gambero Rosso ma di cui, forse, ancora non hai scoperto  tutte le sfiziose potenzialità in termini di abbinamento cibo – vino.

Pertanto, la mia mission è quella di raccontare questa Falanghina in tutti i suoi aspetti, rivelando infine i piatti con cui si crea davvero, al palato, quella magia di gusto di cui tanto si parla nei corsi per sommelier.

E’ verità? Certo che sí!

La Falanghina del Sannio di Fontanavecchia: Colore, Profumi e Gusto

Un vino che illumina il bicchiere, e anche le giornate più grigie, con il suo colore dorato! Suoi sono i profumi della Primavera, della campagna e del mare, con netti richiami agli agrumi di Sicilia, alle erbe aromatiche, alle mele renette, ai fiori di campo e al sale. Un’aromaticità dove sono proprio le note della salvia e della maggiorana, insieme a quelle della salgemma, a comporre un’orchestra di rara piacevolezza.

Quella della Falanghina del Sannio di Fontanavecchia è una mineralità iodata che si percepisce e si apprezza ancora di più all’assaggio: un bianco che, a ogni sorso, offre una lunghissima sapidità che rimane a lungo impressa, insieme a delicati soffi agrumati che conferiscono anche un goloso sprint di freschezza.

Intensa mineralità … briosa acidità … pensa che questa Falanghina sa anche come risultare delicatamente morbida, avvolgendo i sensi con il suo gusto penetrante, equilibrato e setoso.

Un vino che ha tutto: tipicità, profumi e un sapore delizioso … però, con le pietanze giuste in abbinamento, diventa una bomba ancora più seducente!

Tortelli ripieni di gamberi con salsa burro, salvia e carciofi
Tortelli ripieni di gamberi con salsa burro, salvia e carciofi

La Falanghina del Sannio di Fontanavecchia: i Migliori Abbinamenti

Così tanta sapidità, accompagnata a un sapore setoso, fresco e persistente, sposa benissimo la grassezza e la tendenza dolce di un bel piatto di ravioli, ripieni di gamberi, conditi con una salsa a base di carciofi, burro e salvia. Un piatto succulento che viene insaporito proprio dalla carica salina di questa Falanghina che offre una marcia in più al gusto dei gamberi.

La tendenza amarognola del condimento ai carciofi viene stemperata dalla presenza del burro e la salsa, realizzata con questi particolari ortaggi, acquista in aromaticità e spessore, grazie ai persistenti spunti agrumati del vino.

Un piatto sicuramente elaborato e che, magari, non piace proprio a tutti. Ma non c’è da temere, la Falanghina del Sannio di Fontanavecchia, con tutte le sue affascinanti caratteristiche, risulta comunque perfetta accanto a tutte le seguenti ricette: bocconcini di coniglio al rosmarino, pepite di pollo fritte con maionese alla salvia, tortelli d’anguilla, su salsa cremosa di sedano rapa e scorza di lime, tartare di salmone, Philadelphia e avocado o una semplice carbonara di asparagi.

Un bianco che, lasciato esprimere nei profumi e nella sua intensa mineralità, offre scorci di indimenticabile piacere.

Una coccola di cui si può godere in qualsiasi momento, complice un prezzo altrettanto allettante.

Una Falanghina che potete acquistare online, qui ad esempio, all’ottimo prezzo di circa 9 Euro.

Andrà tutto bene, cheers!