Tag

Vini per Antipasti di Mare

Browsing

Non un semplice antipasto … l’insalata di mare è la regina degli hors-d’oeuvre! Profumata, saporita, leggera … un piatto a cui non manca nulla. Ci si potrebbe trascorrere un intero pasto … altro che semplice appetizer.

Ne mangerei a vagonate ma, si sa, il troppo stroppia e, allora, preferisco una squisita porzione d’insalata di mare accompagnata da qualche bicchiere di uno o più vini, nati per esaltarne gli aromi e il gusto squisitamente morbido e salino.

Scopri con me 4 ottimi Vini per l’Insalata di Mare.

I Vini per l’Insalata di Mare: che Caratteristiche Cercare?

Perché un’insalata di mare ci piace tanto? Per i suoi profumi e quel sapore che ricorda il mare. Per il gusto leggero, tendenzialmente pseudo-dolce del pesce, dei crostacei e dei molluschi con cui viene realizzata. Per quella leggera untuosità e quel tocco erbaceo che così bene ne esaltano l’assaggio.

Con tutte queste caratteristiche, i vini scelti dovranno valorizzare gli aromi e il gusto del pescato, senza coprirlo. Per questo motivo la scelta migliore ricade sugli spumanti, sui bianchi e, in alcuni casi, anche sui rosati. Vini che, per struttura, profumi e sapore, possono impreziosire un’insalata di mare senza annullarne la bontà.

I vini in questione saranno piacevolmente freschi, dotati quindi di una buona acidità. Dovranno essere sapidi e, allo stesso tempo, abbastanza equilibrati, per evitare di accentuare la salinità tipica di alcuni degli ingredienti. Dovranno avere un tocco caldo ma non eccessivo, per accompagnare la succulenza e la tenue untuosità della ricetta. Dovranno, inoltre, avere profumi rinfrescanti, fruttati, floreali, erbacei e minerali, ideali per esaltare i profumi naturali degli elementi del pescato alla base dell’insalata.

Insalata di Mare con Farro: una gustosa variante che si abbina bene ai 4 vini protagonisti del post

4 Ottimi Vini per l’Insalata di Mare

Chiarito questo … facciamo conoscenza con ben 4 Vini per l’Insalata di Mare

Prosecco Superiore Rive di Col San Martino Extra Brut 26° Primo – Andreola

Un nome lunghissimo per un fantastico Prosecco di Valdobbiadene, per metterne bene in evidenza il legame territoriale. Bollicine da uve di Glera nate e cresciute su quei ripidi pendii collinari che sono il cuore storico della produzione firmata Andreola. Un Prosecco che non è semplicemente buono e profumato … ma ricco di sapori che rimangono a lungo impressi al palato. Anche se dalla struttura leggera, queste bollicine hanno lo spessore giusto per esaltare anche una variegata insalata di mare. Un’aromaticità fragrante, fruttata e floreale in cui spiccano le tipiche note della pera accanto a quelle delle pesche bianche, dei fiori d’acacia e del succo di limone. Una freschezza che si esprime con un assaggio quasi dissetante, coerente nei ritorni aromatici, siglato da una lunga scia minerale.

Puoi trovare questo Prosecco online, qui ad esempio, a circa 10 Euro.

Vini per l'Insalata di Mare: Prosecco Superiore Rive di Col San Martino Extra Brut 26° Primo - Andreola
Prosecco Superiore Rive di Col San Martino Extra Brut 26° Primo – Andreola

Vermentino Q Òrriu – Cantine Quartomoro

Un bel Vermentino sardo è sempre una garanzia di bontà accanto alle specialità di mare. Il Q Òrriu di Cantine Quartomoro mantiene la promessa e si spinge persino oltre. Con i suoi profumi croccanti, succosi e minerali, di mela verde, pesca gialla, melone, kiwi, pietra pomice e mandorle, dona un incredibile slancio alla genuinità di un’insalata di mare. Se a questo goloso match aggiungi anche una bella sapidità gustativa e rinfrescanti ricordi di frutta estiva ed esotica … a tavola sorge davvero il sole:  un abbinamento cibo vino che è una festa per tutti i sensi.

Lo trovi qui, a circa 10 Euro.

Vini per l'Insalata di Mare: Vermentino Q Orriu - Cantine Quartomoro
Vermentino Q Orriu 2019 – Cantine Quartomoro

Langhe Favorita – Marziano Abbona

Favorita perché amata a tutti, dai viticoltori e dai consumatori. Con le uve autoctone di Favorita, probabilmente arrivate in Piemonte dal territorio Ligure, nascono nelle Langhe dei bianchi sfiziosi, profumati e godibilissimi. In particolare, questa Favorita Valle dell’Olmo profuma di albicocche, succo di lime e fiori di sambuco, aromi semplici e netti che te la fanno subito apprezzare, già prima del primo sorso.

Una mineralità iniziale evidente che si accompagna a una bella freschezza dai ritorni agrumati: una perfetta sinergia fresco-sapida che dona bilanciamento e il giusto tocco morbido a ogni sorso.

Un vino dal finish saporito e delicato, perfetto per impreziosire senza mai nascondere profumi e sapori di una classica insalata di mare.

Si compra facilmente online, qui ad esempio, a 9 Euro.

vini per l'insalata di mare: Langhe Favorita Valle dell'Olmo 2019 - Marziano Abbona
Langhe Favorita Valle dell’Olmo 2019 – Marziano Abbona

Rosa di Santa Tresa – Feudo di Santa Tresa

Questo rosato siciliano, da uve di Nero d’Avola e Frappato (fifty-fifty), prodotto dalla Cantina Feudo Santa Tresa, cattura subito con i suoi intensi profumi di fragoline di bosco e lamponi. Un gusto succoso ed energico, setoso ed elegante, grazie un armonioso duetto tra acidità e sapidità. Delicato al punto giusto, è la veste rosa ideale per ampliare la piacevolezza di un’insalata di mare … specialmente quando arricchita da pomodorini o da una bella quantità di cozze e molluschi.

Un vino che è un piacere per gli occhi, con la sua bella tonalità rosa chiaretto, nonché per il palato e per il portafogli. Già, costa solo 9 Euro.

Vini per l'insalata di mare: Rosa di Santa Tresa 2020 - Feudo Santa Tresa
Rosa di Santa Tresa 2020 – Feudo Santa Tresa

Una poltrona per due
Una poltrona per due

Forse un salto negli anni ’80, ma la specialità gastronomica protagonista di oggi conserva ancora la sua dignità e, spesso, un posto importante in tante tavole alla Vigilia di Natale.

Non è il caso di essere blasé di fronte a questo antipasto un po’ datato che, se bene elaborato, con la giusta cura e ingredienti di qualità, può costituire ancora oggi un gustoso starter natalizio … in fondo la sera della Vigilia trasmettono ancora la Poltrona per Due 😀  … i classici difficilmente tramontano!

Pertanto, in questo primo post vinoso, dedicato al Natale (si inizia, evviva!), andrò a raccontarvi quali sono i migliori Vini per il Cocktail di Scampi.

Let’s go together!

 

I Vini per il Cocktail di Scampi: che Caratteristiche cercare nel Vino?

Cocktail di Scampi
Cocktail di Scampi

In generale, per i crostacei serviti a freddo e guarniti con salse a base di olio, com’è la salsa cocktail, servono dei vini bianchi giovani, freschi, con una discreta componente alcolica, in grado di asciugare la tipica untuosità di queste preparazioni.

Non dimentichiamo poi la grassezza della salsa tipica del Cocktail di scampi: caratteristica che ha bisogno di essere un pochino smorzata da un vino con una buona sapidità.

Gli spumanti giocano un ruolo importante, specialmente se consideriamo la tendenza dolce dei crostacei, che richiede giustamente l’esaltazione, tramite un buon perlage.

Una pseudo dolcezza che riscontriamo anche nella stessa salsa rosa, solo mitigata della delicata tendenza acidula del pomodoro.

L’aspetto forse più gustoso del Cocktail di Scampi, rimane il gioco delle consistenza tra il croccante e il morbido e l’aromaticità tipica dei crostacei e della salsa, caratteristica, quest’ultima, che deve essere mantenuta anche attraverso l’accompagnamento del vino, che dovrà apportare la giusta persistenza aromatica all’antipasto.

 

I Vini per il Cocktail di Scampi

Fatte le opportune premesse, ecco che mi accingo a presentarvi i tre protagonisti di oggi, uno Spumante metodo Martinotti, un Rosè e un Bianco fermo, tutti italiani, piacevolmente profumati, tutti con un buon rapporto qualità prezzo  e, ovviamente, assolutamente ottimi in abbinamento al Cocktail di Scampi.

Eccoli.

 

1. Rosato Brut Flavè – Bepin de Eto (Veneto)

Flavé rosato - Bepin De Eto
Flavé rosato – Bepin De Eto

La mia scelta preferita, in abbinamento al Cocktail di Scampi, sia per il gusto, sia per l’affascinante packaging brillante e un po’ retrò … da anni ’80, per l’appunto.

Un originale incrocio di uve, il Manzoni 13.0.25 (tra Raboso e Moscato d’Amburgo), con profumi fruttati variegati, estivi e natalizi: melograno e lamponi, un tocco di mandarino e melone, fiori di violetta, rosa e ciclamino, un pizzico di salvia e origano.

Un perlage sbuffante e persistente che porta con sé i profumi e i sapori della rosa, della salvia e dei mandarini.

Un gusto fresco, sapido al punto giusto, con un finale che scivola morbido su note floreali e fruttate.

Uno spumante metodo Martinotti equilibrato e disarmante nella sua gustosa semplicità e nella sua bontà in abbinamento al cocktail di scampi: un hors d’oeuvre che si arricchisce di spunti dolci e agrumati, regalando alla tipica sapidità degli scampi un gusto più fresco ed intenso, eliminando dal palato la patinosità della salsa.

Potete trovare il Rosato Brut Flavè di Bepin De Eto qui, a circa 10 Euro.

 

2. Rosè 2017 – Planeta (Sicilia)

Rosé 2017 - PlanetaUn’invitante combinazione di profumi fruttati, floreali e vegetali che invoglia subito all’assaggio, un’aromaticità in cui fanno capolino le fragoline di bosco, il melograno, le bacche di mirto, l’iris, la maggiorana e l’acetosella.

Un sorso ben bilanciato tra spiccata freschezza e una piacevole sapidità marina, con un finale di bocca persistente, su note vivaci di melograno.

Un rosè ben giocato tra spinta acida e mineralità salmastra, ottimo nel tenere a bada la lieve tendenza acidula della salsa cocktail, mitigandone con forza grassezza e untuosità, facendone risaltare l’aromaticità classica.

Un abbinamento in cui ogni assaggio rimane fresco e croccante.

Un vino con un bel rapporto qualità prezzo, che potete trovare facilmente online, come qui ad esempio, a circa 9 Euro.

 

Chambave Muscat 2017 - Anselmet
Chambave Muscat 2017 – Anselmet

3. Chambave Muscat 2017 – Anselmet (Valle D’Aosta)

Uno Chambave Muscat che quasi ricorda un cestino di frutta invernale: profumi di mele golden e pere abate, con un tocco esotico di ananas e una punta di limone. Tante erbe aromatiche a completare un quadro profumoso che richiama davvero le montagne, con note di salvia, tarassaco e timo.

Un sorso fresco e leggero, quasi frizzante, in cui ritroviamo profumi e sapori tipici dell’ananas, del limone, della nespola e delle mele.

Una bella scia sapida che lascia in bocca una piacevole sensazione fruttata, delicatamente dolce, con note di mela.

Un vino poco conosciuto che merita davvero di essere presentato sull’imbandita tavola della Vigilia, in compagnia di un bel Cocktail di Scampi.

Se poi lo volete sfruttare a tutto pasto, allora provatelo sul salmone affumicato, su una tartare di gamberi rossi o su un bel sautè di vongole e cozze. Quasi un vino a tutta Vigilia 😀 … profumato e gustosissimo.

Lo potete reperire online, qui, a circa 17 Euro.

 

Per voi quali sono i migliori Vini per il Cocktail di Scampi?

Ditemi la vostra!

 

Continuiamo a prepararci in vista del Natale, ampliando la nostra conoscenza su degli ottimi bianchi da pesce.

Se qui e qui abbiamo già parlato di alcuni deliziosi vini bianchi adatti ad accompagnare diverse pietanze, più o meno elaborate e ricche, a base di pesce e crostacei, oggi vi parlo di un ottimo prodotto con cui iniziare a degustare gli antipasti classici della Vigilia e anche del pranzo di Natale.

Sauvignon di Livon, 2014
Sauvignon di Livon, 2014

Un Sauvignon bianco del Collio davvero profumato, saporito, fresco e delicato, adatto alle preparazioni di pesce più leggere e pertanto ottimo fin dal momento dell’aperitivo.

In questo articolo vi voglio raccontare il Sauvignon 2014 dell’azienda Livon, un nome e un simbolo che sono una garanzia per tanti vini di qualità, adatti agli abbinamenti più disparati.

Il loro Sauvignon rispecchia perfettamente le migliori qualità che questo vitigno può offrirci quando coltivato sapientemente nei particolari terreni del Collio e vinificato con esperienza e passione.

Se volete conoscere più da vicino questo ottimo Sauvignon Blanc, seguitemi e scoprite con cosa abbinarlo per la cena della Vigilia.