L’Abbinamento perfetto per il Luna Selvatica della Cantina La Tosa - BWined
L’Abbinamento perfetto per il Luna Selvatica della Cantina La Tosa

L’Abbinamento perfetto per il Luna Selvatica della Cantina La Tosa

2

 

Oggi vi parlo di un abbinamento per un vino rosso importante.

Un Cabernet Sauvignon emiliano, prodotto dall’Azienda Agricola La Tosa, di cui Stefano ci ha parlato qualche tempo fa.

Ho avuto modo di assaggiare tutti i vini prodotti da questa azienda emiliana e, per alcuni, ho già avuto modo di sperimentare dei gustosissimi abbinamenti.

Stavolta sono riuscita a trovare l’abbinamento perfetto anche per il loro delizioso Luna Selvatica, un Cabernet Sauvignon (e un 10% Merlot) tutto italiano e davvero particolare da un punto di vista organolettico: un rosso che lascia il segno e, con l’abbinamento giusto, diventa davvero il protagonista di un pasto speciale!

Luna Selvatica - La Tosa
Luna Selvatica – La Tosa

 

Il Luna Selvatica della Cantina La Tosa: gli Abbinamenti Perfetti

La Luna Selvatica esalta tutte le migliori caratteristiche del Cabernet Sauvignon, vitigno che regala vini che profumano davvero di  foresta: frutti di bosco, come ribes, more e lamponi, corteccia, aghi di pino, ardesia, sono profumi naturali che compaiono chiaramente nel bouquet aromatico di questo vino.

All’assaggio la Luna Selvatica si dimostra ancora un vino che sa di bosco: assaporandolo riemergono i profumi e i sapori fruttati e balsamici del sottobosco, accompagnati da una netta sapidità, leggermente fumé, e da un’acidità contenuta.

A un’analisi più attenta il Luna Selvatica mette anche in luce tutta una serie di sapori e profumi secondari dovuti all’affinamento in botte: china, liquirizia e un pizzico di caffè completano un quadro aromatico, variegato,  complesso e davvero intenso.

All’assaggio è un vino sicuramente corposo, con un ottimo equilibrio, ma che – come qualcuno mi ha detto – ruggisce 🙂

Per il suo gusto così marcato e i suoi profumi di bosco è un vino che si accompagna benissimo ai piatti di cacciagione.

Non a caso gli spezzatini di cacciagione vengono spesso realizzati con salse e marinature al profumo di bacche di ginepro e frutti di bosco.

Ecco, la Luna Selvatica, così come una marinatura, esalta il gusto della cacciagione da pelo e da piuma e, in particolar modo, sposa benissimo il sapore del daino ai lamponi.

Se invece non avete voglia della cacciagione – perché non vi piace o non l’avete a disposizione – potete provare il Luna Selvatica con un carrè di agnello ai lamponi, il risultato all’assaggio sarà ugualmente piacevolissimo e un po’ meno “selvatico”.

Tuttavia gli abbinamenti perfetti per il Luna Selvatica non finiscono qui!

Considerate il tartufo come un ingrediente jolly per questo vino: l’aroma speciale di questo pregiato tubero viene esaltato in maniera incredibile dal gusto del Luna Selvatica, diventando ancora più persistente all’assaggio.

Considerate che ho fatto una prova di questo vino in aperitivo con una semplicissima patatina fritta al tartufo … nonostante la misera struttura della patatina, il connubio aromatico tra “cibo” e vino è risultato davvero ottimo.

Provate quindi ad abbinare il Luna Selvatica anche con una tagliata al tartufo e non ve ne pentirete!

Provate e fateci sapere!

 

p.s. vi ho detto che è un vino che da solo ruggisce! Per questa sua forza gustativa, evitate di abbinarlo con pietanze che hanno una componente amaricante marcata … ad esempio non abbinatelo a una carne con un contorno di carciofi!! Gli ingredienti aciduli vanno bene con questo vino ma quelli tendenti all’amaro … proprio no! Siete stati avvisati!

Cheers!

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.