La Cantina LasteRosse e il Groppello di Revò - BWined
La Cantina LasteRosse e il Groppello di Revò

La Cantina LasteRosse e il Groppello di Revò

1

Con questo articolo voglio riportarvi nella verde Val di Non, tra le Dolomiti.

In questo articolo già vi avevo parlato della Cantina LasteRosse e del loro ottimo Metodo Classico, stavolta voglio raccontarvi la loro visione del Groppello di Revò, un’interpretazione gustosa e assolutamente inaspettata, per un vino con un carattere particolare e una saporosità non scontata … un Groppello davvero diverso.

Dal territorio delle Laste Rosse della Val di Non nasce un’uva Groppello in grado di regalare dei vini di grandissima sapidità e dall’inconfondibile sapore: un gusto deciso che di certo non ricorda quello dei Groppelli più leggeri coltivati dalla zona del Lago di Garda bresciano.

Infatti, se al classico Groppello lombardo abbineremo dei pesci di lago, degli antipasti di salumi e delle carni alla brace, lo stesso discorso non si applica al Groppello di Revò, autoctono del Trentino e – nello specifico – proprio della Val di Non.

 

Il Groppello di Revò e le sue Laste Rosse

Perché Revò? Rispondere a questa domanda è molto semplice. La coltivazione di questo particolare Groppello avviene nel territorio del Comune di Revò, nella Val di Non, un borgo delizioso che si affaccia sul Lago di Santa Giustina.

Perché Laste Rosse? Una definizione che indica il peculiare e difficile territorio su cui sorgono le vigne di Pietro e Silvia Pancheri, su dei ripidi terrazzamenti a strapiombo sul lago di Santa Giustina.

Un terreno caratterizzato da rocce sedimentarie argillose, dotate di quel tipico colore rosso da cui la cantina trae il nome.

Un microclima che regala un vino davvero unico nel suo genere, estremamente autoctono, un vino emblema delle sue montagne e del territorio circostante.

Scopriamo insieme il Groppello di Revò della Cantina LasteRosse, leggendo oltre!

 

 

La Cantina LasteRosse e il Groppello 2016: Colore, Profumi e Gusto

Groppello di Revò 2016
Groppello di Revò 2016

Profumi di ribes, lamponi e prugne secche, note di ciclamino e violetta, felce, pepe nero e cannella, humus, un pochino di menta. Un bouquet variegato, di ampio spettro, sapientemente bilanciato tra le note più dolci fruttate e quelle più fresche e vibranti che ricordano il bosco.

Grande freschezza all’assaggio, quasi pungente sulla lingua, poi si percepisce chiaramente una gustosa e persistente sapidità ferrosa.

Un sorso agile e snello, con un bel tannino, ancora giovane e leggermente asciugante.

Un vino che, per freschezza e tannicità, può accompagnare splendidamente dei primi piatti a base di carne.

 

Il Groppello 2016 della Cantina LasteRosse: Abbinamenti Cibo Vino

Ovviamente non basterà scegliere una carne qualsiasi. L’aromaticità boschiva e la sapidità terrosa di questo vino lo rendono un compagno eccellente per i sughi a base di cacciagione.

Il Groppello LasteRosse 2016 sta veramente bene in compagnia di un piatto di pappardelle al cervo o un fagiano in umido.

 

La Cantina LasteRosse e il Privato 2016: Colore, Profumi e Gusto

Veniamo ora alla versione speciale del Groppello di Revò, proposta dalla Cantina LasteRosse.

Un Groppello di Revò particolare, prodotto solo in un numero limitato di esemplari, attraverso una scelta manuale e attenta dei migliori grappoli in vigna.

Un Groppello misterioso e “privato”, dove ogni bottiglia è diversa nell’aspetto e nel suo gusto specifico.

Degustiamolo insieme!

 

 

Il Groppello di Revò Privato, annata 2016, è caratterizzato da un colore rubino intenso e da uno spettro aromatico ampio, fitto e intenso.

Un Groppello con tenui note fruttate di ribes, more e prugne secche. Un’aromaticità fruttata sicuramente meno dolce rispetto a quella del Groppello di Revò “Classico”.

Tuttavia il Privato è un Groppello soprattutto erbaceo e floreale, con intensi profumi di violetta, salvia e timo e, a seguire, aromi di terra, corteccia e sottobosco, con un piacevole sottofondo di speziatura dolce.

All’assaggio emerge lampante la sapidità che colpisce con forza il palato. La freschezza questa volta rimane indietro, mangiando la polvere di una mineralità intensa che rimanda i sentori della grafite.

Un vino con un carattere davvero particolare, non così immediato da abbinare.

 

Il Privato 2016: Abbinamenti Cibo Vino

Ravioli ai Formaggi con FunghiUn vino che con la sua sapidità particolare accompagna molto bene il gusto dei formaggi e della cacciagione.

Non è un vino da semplici primi piatti di carne, servono pietanze più strutturate, con aromi in grado di sposarsi al gusto alpino, selvatico e terragno di questo particolare Groppello.

L’abbinamento migliore provato finora?

Ho avuto il piacere di abbinare il Privato della Cantina Laste Rosse con dei ravioli ripieni ai formaggi con una salsa burro e salvia: davvero una poesia di sapori.

E’ un vino che sposa bene anche il gusto della cacciagione da pelo, specie se preparata attraverso una sapiente marinatura, una lunga cottura e con il giusto accompagnamento. Provate il Privato con uno spezzatino di daino ai funghi … davvero un bell’abbinamento saporito e profumato, vi farà ricordare le vostre vacanze sui monti.

 

Ora attendo i vostri pareri e se avete qualche altro abbinamento per questi due ottimi vini, non tenetelo per voi!

Cheers!

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.