La Barbera d’Alba di Anselma Giacomo

Nonostante il caldo, oggi ne approfitto per parlarvi di un rosso che mi ha piacevolmente colpito durante queste vacanze Langarole.

La Barbera d'Alba di Anselma Giacomo
La Barbera d’Alba di Anselma Giacomo, provata sul posto

Torno quindi a parlarvi di una Barbera D’Alba prodotta nella zona di Serralunga: la Barbera d’Alba 2012 dell’Azienda Agricola Anselma Giacomo.

Ancora una volta l’annata 2012, caratterizzata da importanti escursioni termiche stagionali, ci regala un prodotto di incredibile morbidezza e finezza gustativa: una rotondità che di certo rende piacevole questa Barbera anche nelle sere di gran caldo.

 

Abbinando la Barbera d’Alba di Anselma Giacomo

Se il gusto di questa Barbera d’Alba risulta delicato e morbido, gli aromi sono sicuramente più decisi e intensi: la forza dei profumi tipici dei frutti rossi maturi si accompagna a delle note vegetali di sottobosco e funghi e a quelle speziate, più delicate, di pepe e cannella.

Con questi profumi spiccati e piacevoli, la buona freschezza, la morbidezza e la delicata sapidità, riscontrabile all’assaggio, si tratta di una Barbera che può accompagnarsi a molti piatti a base di carne: via libera quindi a secondi piatti aventi come protagonista proprio questo ingrediente basilare.

Tuttavia la Barbera d’Alba di Anselma riesce a mostrarsi nella sua piena bontà soprattutto con quelle carni non troppo salsate, elaborate o arricchite da liquidi.

Cruda al tartufo nero
Cruda al tartufo nero

Abbinamenti deliziosi la vedono protagonista insieme a una tagliata o un filetto con scaglie di tartufo nero, con delle scaloppine ai finferli o con un bel crudo di carne sempre aromatizzato al tartufo.

Se la delicatezza del prodotto, insieme al suo morbido tannino, non ci suggeriscono un abbinamento con delle carni preparate con lunghe cotture e particolarmente sugose, possiamo senz’altro arricchire i nostri secondi piatti con spezie e ingredienti caratterizzati da grande intensità aromatica, come appunto il tartufo o alcuni tipi di funghi.

Tartufo nero
Tartufo nero

In base agli “esperimenti” portati a termine, devo dire che il gusto e i profumi della Barbera d’Alba di Anselma vengono veramente esaltati dal sapore pseudo-dolce delle carni di manzo e di pollo, specie se impreziosite dai particolari profumi del tartufo e dei funghi.

Allo stesso modo pietanze così strutturate acquistano all’assaggio ancora una maggiore persistenza, difficilmente dimenticabile 😉

Forse, con questa descrizione, vi sembrerà un vino più adatto ad una sera autunnale, ma aspettate di provarlo con un bel carpaccio di manzo e scaglie di tartufo … vi sembrerà vellutato, fresco e delizioso, anche con il caldo che fa!

 

p.s. Se siete di Roma (e provincia) e volete provare questo vino e averlo comodamente a casa vostra, senza spese di spedizione, pronto per essere assaggiato, potete rivolgervi alla Pattuglia Enogastronomica.