Il Vino perfetto per la Pasta al Pesto

Il Vino perfetto per la Pasta al Pesto Genovese

Share On Facebook
Share On Twitter
Share On Google Plus
Share On Linkedin
Share On Reddit
Share On Stumbleupon
Contact us
Il Bacco - Fattoria Coroncino
Il Bacco – Fattoria Coroncino

Mi faccio perdonare questa lunga assenza dalle amate pagine vinose con un post su uno dei miei Verdicchi preferiti, un Verdicchio che ho tardato a recensire poiché aspettavo di degustarlo nuovamente nella sua ultima annata.

Ebbene anche con il nuovo ultimo assaggio, il Verdicchio il Bacco della Fattoria Coroncino non si smentisce, mantenendo intatte le sue deliziose qualità principali.

Un Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore che può sposarsi con tantissime pietanze ma con una in particolare produce vere scintille in abbinamento: la pasta con il Pesto Genovese.

Un abbinamento cibo vino affatto semplice ma che, con il Bacco, riesce splendidamente.

Quindi, se siete amanti del delizioso pesto alla Genovese e non vedete l’ora di prepararne e mangiarne un piatto, vi consiglio di conoscere più da vicino il Bacco … vi basta leggere oltre!

 

Il Vino perfetto per la Pasta al Pesto Genovese: il Verdicchio il Bacco della Fattoria Coroncino

Scoperto un po’ per caso e preso non solo per amore dell’ottimo Verdicchio dei Castelli di Jesi ma anche per la splendida etichetta, è un vino che ha lasciato subito il segno.

Il Bacco della Fattoria Coroncino è un Verdicchio Classico superiore davvero intenso ed equilibrato in tutti i suoi piacevoli aspetti.

I profumi sono decisamente improntati su note di frutta dolce ed esotica: ananas, pesca gialla, mango compongono un bouquet decisamente fresco e vellutato. La parte aromatica floreale è ugualmente presente con profumi di mimosa, acacia e camomilla cui seguono intense note vegetali di salvia e maggiorana.

All’assaggio è incredibilmente fresco, sapido e morbido, riuscendo a mettere in evidenza tutti i suoi profumi e il suo gusto piacevolmente salino.

Per il suo equilibrio, la sua morbidezza, la sua aromaticità e persistenza non è strano che riesca ad abbinarsi così bene con un piatto saporito come delle bavette al Pesto Genovese: una pietanza carica di gusto ma ricca anche di elementi dotati di una certa pungenza e tendenza amarognola.

Pasta al Pesto Genovese
Pasta al Pesto Genovese

Ebbene, con il Bacco non si corre assolutamente il rischio di mettere troppo in evidenza queste asprezze così gradevoli nella pietanza: il gusto ne viene piacevolmente accompagnato ed esaltato con la giusta delicatezza.

Il Bacco però non è un Verdicchio dei Castelli di Jesi che si abbina solo con la pasta al pesto! Come i Verdicchi in generale è un vino che si sposa molto bene con le pietanze a base di pesce.

Considerando la ricchezza gustativa del Bacco, lo abbinerei molto bene con dei secondi a base di pesce e crostacei, preparati al forno e arricchiti da salse e contorni di verdure.

Ad esempio un delizioso branzino al forno con patate sta benissimo con il Bacco, così come un trancio di spada al forno con pistacchi! Se si vuole rimanere sui primi piatti, risultati splendidi si ottengono anche abbinando questo Verdicchio con una Carbonare di Mare.

Sicuramente non è un Verdicchio in grado di rendere giustizia ai crudi di pesce o a dei semplici antipasti di mare: con il suo bouquet penetrante e la sua ricchezza gustativa rischierebbe di soffocarne i sapori e quindi tutta la loro delicata piacevolezza.

Un Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore che non tradisce mai, annata per annata, con la sua qualità e il suo gusto delizioso, da abbinare a paste saporite (se usate un sugo di carne, che sia bianca, mi raccomando!) e a secondi di pesce riccamente cucinati al forno.

Ve lo consiglio assolutamente … quello di oggi è un Verdicchio e un abbinamento davvero da non perdere, anche perché un ulteriore stupefacente qualità di questo vino è l’ottimo prezzo: solo 8,50 Euro.

E non aggiungo altro … bevetelo ! Ancora meglio se insieme a delle bavette al pesto ;)

 

p.s. Se poi avete ancora dubbi su potenziali abbinamenti, leggete pure qui i consigli dedicati proprio al Verdicchio dei Castelli di Jesi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>