header_bortolin_cartizze

Il Prosecco Superiore di Cartizze dei Fratelli Bortolin

Share On Facebook
Share On Twitter
Share On Google Plus
Share On Linkedin
Share On Reddit
Share On Stumbleupon
Contact us

Facciamo una piccola pausa dai vini rossi e in particolar modo dalla Barbera d’Alba per considerare un vino più estivo.

Cartizze Superiore - Fratelli Bortolin
Cartizze Superiore – Fratelli Bortolin

Anzi, potrei quasi dire che si tratti di uno dei prodotti “vinosi” più rappresentativi di questo periodo.

Sicuramente, al suo assaggio, è in grado di ricordarci, con la sua tipica freschezza, il gusto e la croccantezza dei frutti estivi e, con la sua effervescenza, la piacevole asprezza degli agrumi.

Di sicuro avete già capito di quale prodotto vinoso sto parlando: ovvio … del Prosecco.

La zona di Cartizze
La zona di Cartizze

Non vi parlo però di un Prosecco a caso ma del Prosecco Superiore di Cartizze dei Fratelli Bortolin di Santo Stefano in Valdobbiadene, già provato al Vinitaly, e che ho deciso di degustare nuovamente in questi giorni, per un piacevole pranzo estivo.

Cartizze? Una DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita) che è indice di un Prosecco più strutturato e ricco di profumi, una descrizione che rispecchia pienamente il prodotto presentato dai fratelli Bortolin.

Quindi come possiamo abbinare correttamente un prodotto di questo tipo?

 

Abbinando il Prosecco Superiore di Cartizze dei Fratelli Bortolin

In realtà è molto più semplice di quanto si possa pensare! Come già sappiamo, spesso il Prosecco si presenta come un vino che può abbinarsi a tutto pasto, specie se le pietanze hanno del pesce come ingredienti principe.

La delicatezza dei sapori della carne di alcuni pesci e crostacei, insieme alla loro tipica tendenza dolce, ben si sposano con il gusto pungente e rinfrescante di un Prosecco.

Spesso però la struttura poco corposa del Prosecco può non essere in grado di sostenere l’importanza di primi piatti ricchi e saporiti, anche a base di pesce, come possono essere dei tagliolini allo scoglio oppure un risotto alla pescatora.

Infatti per questi piatti, di solito, si prediligono vini bianchi decisamente più corposi e più intensi come un Greco di Tufo oppure un Vermentino di Gallura.

Lasagnetta con pesce e verdure
Lasagnetta con pesce e verdure

Se questo discorso può essere valido per un Prosecco Trevigiano e, in molti casi, anche per un Prosecco “Base” di Conegliano – Valdobbiadene, la situazione è diversa per un prodotto particolare come il Cartizze dei Fratelli Bortolin: qui la struttura importante di questo Prosecco è chiaramente percepibile e i profumi sono sicuramente più importanti e intensi.
Inoltre è ben evidente l’impronta sapida e leggermente ammandorlata, che di certo ci può suggerire qualche abbinamento vincente.

Un Prosecco così intenso, per la sua acidità di base, può accompagnare bene anche dei primi piatti come una lasagna di pesce e verdure oppure delle crespelle ai funghi e formaggio.

L’importante è che il piatto, a base di pesce o verdure, presenti un’importante tendenza dolce e una grassezza percepibile, affinchè l’effervescenza del Cartizze riesca ad esaltarne pienamente sapori e profumi.

Questo non vuol dire che non si può cominciare ad assaggiare questo vino anche prima! Anche da solo o con un bel antipasto di scampi, melone e avocado è un Prosecco che non smetteresti mai di bere … ma ricordiamoci di lasciarne un po’ per il dopo ;)

Se si vuole iniziare con un Prosecco più leggero per poi passare al Cartizze, si può partire da questo qui, sempre dei Fratelli Bortolin!

One thought on “Il Prosecco Superiore di Cartizze dei Fratelli Bortolin

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>