Il Fiano di Avellino di Villa Raiano - BWined
Fiano di Avellino di Villa Raiano

Il Fiano di Avellino di Villa Raiano

2

Oggi voglio proprio iniziare bene la settimana, parlandovi del Fiano di Avellino di Villa Raiano, annata 2017.

L’azienda avellinese in questione non ha certo bisogno di presentazioni, per chi il vino lo conosce e lo apprezza, ma dobbiamo senz’altro ricordarne la qualità generale, evidente in una produzione diversificata, con una linea classica e una dedicata ai cru aziendali, sempre caratterizzata da un eccellente rapporto qualità prezzo dei vini.

Il Fiano di Avellino di cui vi parlo oggi appartiene alla linea basic dell’azienda ma di certo è un vino che si fa piacevolmente notare.

Scoprite con noi perché, leggendo oltre!

 

Il Fiano di Avellino di Villa Raiano: Colore, Profumi, Sapore

Fiano di Avellino di Villa Raiano
Fiano di Avellino di Villa Raiano

L’annata 2017 ha un bellissimo bouquet aromatico, ricco e intenso, un ensemble di profumi floreali e fruttati con delle caratteristiche note fumé che conferiscono una maggiore sapidità all’assaggio.

Fiori di tiglio, ginestra, mimosa, margherite di campo, agrumi e mela selvatica sono i primi aromi percepibili che lasciano spazio, dopo pochi secondi, a classiche note di salvia e nocciole tostate.

All’assaggio è un vino che incanta per la sua lunga persistenza, in cui ritroviamo la bella mineralità, delicatamente affumicata, e un’acidità ben presente ma apparentemente nascosta, poiché ben integrata in una struttura scalpitante ma già avviata verso la morbidezza.

Un Fiano di Avellino ancora giovanissimo e che può invecchiare davvero bene, arricchendosi di profumi e sapori. Una gioia per chi sa aspettare, alla 2017 date ancora due/tre anni … e pensare che è stata anche un’annata piuttosto difficile per il Fiano di Avellino!

 

Il Fiano di Avellino di Villa Raiano: Abbinamenti Cibo Vino

Veniamo al dunque! Con cosa si sposa alla perfezione questo ottimo Fiano di Avellino di Villa Raiano?

Dovete assolutamente provarlo con una pasta sgombro e pomodorini.

Una ricetta semplice che acquista ancora più gusto se accompagnata da questo giustissimo vino.

L’aromaticità tipica dei pomodorini viene incredibilmente esaltata, come solo il fiano sa fare, dal bouquet del vino.

Il gusto dello sgombro trova il giusto accompagnamento nei profumi e nel sapore del vino, dove anche la sapidità minerale non va in contrasto con le note salmastre del pesce ma si fonde in un trionfo di piacevole saporosità. Questo grazie al bell’equilibrio di questo giovane Fiano di Avellino.

pasta pomodorini e bottarga
pasta pomodorini e bottarga

 

In questo abbinamento bisogna solo far attenzione a non eccedere con l’aggiunta di erbe aromatiche e peperoncino, elementi che andrebbero ad acuire eccessivamente la sapidità, facendo emergere anche una freschezza eccessiva, virante addirittura all’amaro.

Ingredienti profumati si, ma non troppo piccanti, aciduli o amari!

Altre ricette con cui abbinare questo ottimo Fiano di Avellino? Eccone alcune, ampiamente e piacevolmente sperimentate: Spaghetti pomodorini e bottarga, Pesce spada alla Pizzaiola, Pasta all’ortolana, Parmigiana bianca con verdure, trofie zucchine, burro e parmigiano, spaghetti con zucchine alla nerano.

 

Il Fianco di Avellino di Villa Raiano: Provalo con la Pizza!

Non posso non menzionare quanto questo Fiano di Avellino stia bene in abbinamento alla Pizza! E non solo con la classica margherita.

Provate il Fiano di Avellino in compagnia delle seguenti gustose pizze e non ve ne pentirete: Pizza Vegetariana, Pizza Bufala e Pachino, Pizza scamorza e zucchine e Pizza speck e provola.

 

N.B. Potete acquistare questo vino online direttamente dallo shop aziendale, a questo link, all’ottimo prezzo di circa 15 Euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.