maga del castello di cicognola abbinamento con filetto in crosta

Abbinamento Cibo Vino: degustiamo la Maga del Castello di Cicognola

Share On Facebook
Share On Twitter
Share On Google Plus
Share On Linkedin
Share On Reddit
Share On Stumbleupon
Contact us

Oggi torno a parlarvi della Barbera … un’uva che sul suolo italiano trova diverse e gustose espressioni a seconda del luogo in cui mette radice.

la maga del castello di cicognola
La Maga

Se alla localizzazione geografica aggiungiamo il microclima e la cura di persone preparate e premurose otteniamo un vino, a base di Barbera, veramente speciale.

Ricordate ciò che si era detto qui sulla Barbera d’Alba? Pur partendo da una stesso vitigno, il prodotto che otteniamo da uve Barbera nel territorio dell’Oltrepò Pavese è senz’altro diverso.

Tale diversità nei profumi e nel gusto ci viene mostrata con lampante chiarezza da un’eccellenza del territorio com’è la Maga del Castello di Cicognola, annata 2011.

Una Barbera in purezza, ottenuta da uve coltivate su pendii soleggiati e ventilati, con un’importante escursione termica tra il giorno e la notte, e radicate su un terreno argilloso spesso garante di grande morbidezza e freschezza.
Una Barbera, quella del Castello di Cicognola, che può veramente ogni tavola e ogni pranzo o serata.

Volete sapere il perché? Allora non dovete far altro che leggere oltre e scoprire ciò che la Maga del Castello di Cicognola può offrirvi.

 

Abbinando la Maga del Castello di Cicognola

Un sapore davvero pieno, morbido e vellutato: ecco ciò che la splendida Maga del Castello di Cicognola ci offre.

Una vera morbidezza e pienezza gustativa ravvivata da un’ottima freschezza, una buona sapidità e dei tannini delicati seppur presenti.

Una Barbera che non colpisce solamente al gusto ma anche nei suoi profumi, soavemente dolci e speziati.

Anche ad un’analisi organolettica rapida non possiamo non sentire gli aromi fruttati di fragole e lamponi appena colti e delle ciliegie sotto spirito, un tocco vegetale delicato di alloro e dei netti profumi speziati di tabacco e cacao: un bouquet sicuramente improntato su note speziate dolci ma ravvivato dalla freschezza dei frutti di bosco.

Filetto in crosta
Filetto in crosta

Con cosa possiamo abbinare questa ottima Barbera? La Maga del Castello di Cicognola compie la sua magia in tavola con un ottimo filetto di manzo in crosta di sfoglia.

Sinceramente parlando, si tratta di uno degli abbinamenti che è stato più apprezzato da chi ha avuto il piacere di provarlo.

Un abbinamento nato in via sperimentale ma riuscito magicamente: la pietanza trova perfetta armonia in abbinamento ai profumi del vino e acquista quel gusto in più e quella leggerezza nei sapori, altrimenti poco percepibile.

Un filetto di manzo in crosta rappresenta senz’altro una portata impegnativa, ricca di aromi e gusto ma che spesso può risultare un tantino pesante e molto delicata nei sapori.

Sia la carne di manzo sia l’involucro realizzato in pasta sfoglia e prosciutto crudo hanno un aroma ben definito, particolare e piacevole, come quello del vino, ma presentano anche un gusto prettamente tendente al dolce e delicatamente sapido.

Filetto di manzo impanato
Filetto di manzo impanato

Queste morbide caratteristiche della pietanza trovano il loro perfetto e pieno completamento in abbinamento alla Maga del Castello di Cicognola.

Questa Barbera dell’Oltrepò Pavese, ferma, gustosa e morbida fornisce quel tocco di acidità in più, quel gusto fruttato e quel pizzico di speziatura e tannino in grado di esaltare gli aspetti di ogni singolo boccone di un buon filetto in crosta.

Se poi non avete voglia di un vero filetto di manzo in crosta di sfoglia provatene una versione un po’ più leggera, come quella in crosta di pane: una variante ugualmente ottima e sempre deliziosa soprattutto se abbinata alla Maga.

Magari, se avete voglia di sperimentare una cucina creativa e stellata, provate a riproporre per cena questa ricetta dello Chef Davide Scabin: cotoletta di filetto fassona “al camino”.

Anche una pietanza già deliziosa come quella proposta dallo chef piemontese non può che trovare uno splendido abbinamento con la Maga del Castello di Cicognola.

 

Ora che vi ho descritto i vari abbinamenti, mi è venuta voglia di riprovare la magia della Maga, magari anche stasera!

 

p.s. La Maga del Castello di Cicognola si trova facilmente online, partendo dai siti elencati qui.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>