aprile 2016 - BWined
Aglio, Olio, Peperoncino e Vino

Aglio, Olio, Peperoncino e Vino

Per brindare a questo bel Venerdì di sole (almeno qui a Roma) ho pensato di allietare spirito e gola con un abbinamento semplice, economico e davvero saporito.

Aglio, Olio, Peperoncino e Vino
Aglio, Olio, Peperoncino

L’avete già “intuito” 😀 dal titolo ma quello che vi manca è il vino.

Tutti conosciamo i profumi e il sapore speziato e piccantello di un bel piatto di spaghetti aglio, olio, peperoncino ma forse non sapete (ancora) se e come si possano rendere ancora più saporiti, buoni e meno “sempliciotti”.

Se pensate a un aglio, olio, peperoncino come a un piatto troppo semplice, anche banale, che magari non preparereste per una cena tra parenti e amici, leggete oltre e ricredetevi!

 

Approfondisci

Cantina La Tosa

Visita alla Cantina La Tosa

La Vigna Morello
La Vigna Morello

Iniziamo il viaggio nei Colli Piacentini, e più specificatamente nella Valnure, partendo da una delle Cantine più importanti e che più si è distinta nel regalare vini di grande qualità a questo territorio: l’Azienda Agricola La Tosa, di Stefano e Ferruccio Pizzamiglio.

Mi accompagna nella visita Stefano, che è anche l’enologo della cantina, e la cui grandissima passione trasuda dopo pochi minuti di conversazione.

Dico subito che consiglio una visita da loro, non fosse altro per visitare l’interessantissimo Museo della Vite e del Vino, ricco di oggetti, testi e testimonianze della produzione vitivinicola del passato, non solo recente. Aggiungo che arrivando alla tenuta, vale la pena fare anche una visita al borghetto medievale di Vigolzone.

Vediamo in dettaglio la storia di questa affascinante Cantina …

Approfondisci

I Vini per il Sautè di Cozze

I Vini per il Sautè di Cozze

A chi non piace un bel sautè di cozze?

Se qualcuno ha pensato “a me”, allora può anche abbandonare questa pagina e migrare verso altri lidi.

Invece per tutti gli amanti di questa specialità di mare semplice e gustosa, solo un consiglio … leggete oltre per scoprire come rendere ancora più buona questa pietanza.

 

I Vini per il Sautè di Cozze: come sceglierli?

Il sautè di cozze è un piatto abbastanza particolare, estremamente profumato e saporito.

Proprio per queste sue principali caratteristiche, nell’abbinamento cibo-vino dobbiamo cercare un prodotto ugualmente profumato e allo stesso tempo morbido, in grado di accompagnare con il giusto equilibrio la sapidità delle cozze.

Spaghetti cozze e pomodorini
Spaghetti cozze e pomodorini

Inoltre abbiamo bisogno di un vino dal sapore non troppo deciso e dalla struttura non troppo corposa … in fondo i molluschi della pietanza protagonista di oggi hanno una consistenza delicata.

Detto questo i vini rossi di media e importante struttura vanno senz’altro eliminati dalla lista dei possibili abbinamenti.

Generalmente sono i vini bianchi che, per struttura, profumi e gusto, riescono a esaltare meglio il gusto salino e i profumi marini di un bel sautè di cozze.

Se poi proprio non abbiamo voglia di un vino bianco, possiamo optare per un bel vino rosé, magari anche un bel metodo classico in versione rosata, che in quanto a profumi e sapori può esaltare con successo la saporosità delle cozze senza nasconderne o modificare il gusto.

Fatte le opportune premesse, veniamo al dunque! Eecco i due vini che, a mio parere, sono davvero deliziosi insieme a un bel sautè di cozze.

 

Il Sauté di Cozze in abbinamento al S’Elegas di Argiolas

Direttamente dalla Sardegna, con l’abbinamento di oggi, abbiamo l’opportunità di scoprire un vitigno autoctono, il Nuragus, vinificato in purezza dalla Cantina Argiolas nella produzione del S’Elegas.

Il S'Elegas
Il S’Elegas

Si tratta di un vino fresco, profumato e piacevolmente rotondo: un vino che con il suo equilibrio e delicatezza riesce benissimo a esaltare il gusto delle cozze.

I suo profumi gradevolmente citrini e vegetali, che ricordano il prezzemolo e l’alloro, insieme al suo gusto fresco e fruttato, sposano perfettamente l’intensa sapidità delle cozze, rendendole allo stesso tempo meno saline ma più profumate.

Con il S’Elegas e il sautè di cozze abbiamo l’occasione di provare delizioso connubio di sapori, equilibrato saporito e decisamente persistente a ogni boccone.

Un vino, il S’Elegas, che sta benissimo con tante specialità di mare aventi come protagonisti non solo le cozze: provatelo anche con una pasta ai frutti di mare o con dei calamari in guazzetto, entrambe preparazioni saporite che trovano in questo vino la giusta armonia tra saporosità e delicatezza gustativa.

 

Il Sautè di Cozze e … un bel Rosé

Seconda opzione! Se non avete voglia di bianchi, allora provate il sautè di cozze con un delizioso spumante Rosé: il Garda Brut della Cantina Avanzi.

Il Garda Brut Rosé
Il Garda Brut Rosé

Con questo vino perdiamo un pizzico di equilibrio nell’abbinamento ma acquistiamo un qualcosa in più in termini di profumi e persistenza all’assaggio.

Si sa, le bollicine di uno spumante sono portatrici di grandi aromi e in questo caso i profumi fruttati, delicatamente dolci, di mela renetta, pesca bianca, agrumi e melagrana sposano molto bene l’aromaticità del sautè di cozze.

Un vino, il Garda Brut Rosé di Avanzi, caratterizzato sicuramente da una bella sapidità, una decisa freschezza ma anche da un buon equilibrio e morbidezza, con un finale d’assaggio improntato su note dolci: tutte caratteristiche che gli permettono di non accentuare eccessivamente la sapidità delle cozze, nonostante l’effervescenza e l’acidità.

Allo stesso tempo nel Garda Brut Rosé di Avanzi troviamo quella gusta struttura in grado di accompagnare degnamente il sautè di cozze … e non solo!

Questo è un vino che sta benissimo anche con un bell’antipasto di cozze gratinate e pomodorini o con un bel baccalà confit: pietanze assolutamente saporite che nel Garda Brut Rosé trovano pieno equilibrio di profumi e sapori.

 

Per chiudere degnamente, vi dico anche che quelli di oggi sono due vini ottimi anche per il portafoglio, acquistabili rispettivamente a 7 e 10 Euro.

 

Ora ditemi, quale abbinamento vi tenta di più?

Se avete dubbi … provateli entrambi 😉

Vermentino Etichetta Grigia

Il Vermentino Etichetta Grigia di Cantina Lunae e i Primi di Pesce

Con la bella stagione ricomincio a parlare di vini e di abbinamenti.

La lunga assenza verrà sicuramente perdonata non appena scoprirete tutti gli abbinamenti novità di cui mi accingo a scrivere.

Per festeggiare in ritardo l’inizio della Primavera voglio presentarvi un mio amico di lunga data di cui ancora non vi avevo parlato.

vermentino_etichetta_grigia_colli_di_luni
Vermentino Etichetta Grigia

Sto parlando di un Vermentino, ma stavolta non di un Vermentino Sardo ma di un Vermentino Ligure.

Che differenza ci sarà mai? Ebbene si tratta sempre dello stesso vitigno di partenza, ma alcune caratteristiche organolettiche sono ovviamente diverse da quelle che troveremmo in un Vermentino Sardo e soprattutto in un Vermentino di Gallura dove spesso è la mineralità a colpirci.

Direttamente dalla DOC Ligure Colli di Luni, oggi voglio raccontarvi il Vermentino Etichetta Grigia della Cantina Lunae.

L’ho provato veramente tante volte e con abbinamenti diversi ma, sebbene venga spesso indicato come vino da antipasto, l’adoro letteralmente con alcuni semplici primi di pesce.

Andiamo quindi a scoprire l’abbinamento di oggi!

Approfondisci

Cave Mont Blanc

Visita alla Cave Mont Blanc

Cave Mont Blanc
La Cantina

La visita alla Cave Mont Blanc a Morgex è quasi d’obbligo trovandosi nell’alta Valle d’Aosta. Il nome è recentemente cambiato, passando da Cave du Vin Blanc de Morgex et de La Salle a Cave Mont Blanc de Morgex et La Salle, allo scopo di richiamare esattamente la vicinanza con il “Gigante” la montagna più alta d’Europa.

Sono il primo produttore della zona: una cooperativa che tratta le uve da circa 80 conferitori con appezzamenti che coprono 18 ettari vitati. La produzione è esclusivamente basata sul Priè Blanc, vitigno a bacca bianca autoctono della Valle d’Aosta. Produzione annua sulle 150.000 bottiglie e linea sia di vini fermi che spumanti, metodo classico. A questi si aggiunge un “ice-wine” di grande valore.

Dopo una breve visita in cantina e chiacchiere amichevoli con una delle ragazze addette al punto vendita, passiamo alla degustazione.

Approfondisci